Home Attualità Mercoledì 25 ottobre 2023, “Giornata della Pasta”.

Mercoledì 25 ottobre 2023, “Giornata della Pasta”.

106

Il 25 ottobre 2023 rappresenta una data speciale per tutti  coloro che amano la  gastronomia a base di pasta.

Una buona occasione per esplorare le origini di questa giornata, scoprire interessanti curiosità sulla pasta e dare uno sguardo ai principali eventi organizzati in tutto il mondo per onorare questa delizia culinaria.

Le origini

La storia della pasta affonda le sue radici in tempi antichi, con origini che ancora oggi sono circondate da un alone di mistero. Comunemente si crede che l’arte della produzione di pasta abbia avuto origine in Cina, probabilmente durante la dinastia Han (206 a.C. – 220 d.C.). La

leggenda metropolitana secondo lui la pasta fu introdotta in Italia da Marco Polo di ritorno dal viaggio in Cina sarebbe, comunque,  una storia di fantasia nata negli Stati Uniti nel 1938. Apparsa sul “Macaroni Journal”, la leggenda nasceva allo scopo di  promuovere  il consumo di pasta tra gli americani: l’intento  era quella di mostrare la pasta come un prodotto internazionale, slegato dall’immaginario degli immigrati italiani negli Usa. Abbiamo testimonianze del consumo di pasta in Italia ben prima del 1292, anno in cui il viaggiatore veneziano tornò in Italia. Il filosofo Jacopone Da Todi, tra gli altri, scrisse in una lettera al Papa del 1230 del suo amore per i “maccaroni”. Inizialmente, la pasta veniva lavorata in un impasto di farina e acqua, che poi veniva modellato in varie forme. Questo innovativo approccio ha aperto la strada a un cibo versatile che avrebbe rapidamente conquistato il mondo.

Con il passare del tempo, la pasta si è diffusa in diverse parti del globo, raggiungendo l’Asia, compreso Giappone e Corea, prima di fare il suo ingresso nel Medio Oriente attraverso l’Impero Persiano. Durante il periodo di dominazione araba in Sicilia nel IX secolo, la pasta è stata introdotta in Europa, iniziando ad assumere una forma simile a quella con cui siamo familiari oggi.

Tuttavia, è con il contributo degli italiani che la pasta ha raggiunto la sua forma definitiva, con una vasta gamma di forme e salse. Durante il Rinascimento italiano, la pasta è diventata una vera e propria opera d’arte culinaria, con la creazione di nuove forme e l’abbinamento con salse sfiziose. Da allora, la pasta è diventata un emblema della cucina italiana e un piatto amato in tutto il mondo.

Curiosità sulla Giornata Mondiale della Pasta. Ogni paese ha le sue tradizioni culinarie legate alla pasta. Ad esempio  la parola “pasta” deriva dal latino “pasta,” che significa “impasto,” che a sua volta ha radici nel greco “pasta,” che significa “farina con acqua e sale”.  Esistono oltre 600 varietà in tutto il mondo, ciascuna con una storia culinaria unica. In Italia, la pasta è un pilastro della cultura italiana e un elemento fondamentale della dieta mediterranea, riconosciuta come patrimonio immateriale dell’umanità dall’UNESCO. La Giornata Mondiale della Pasta rappresenta un’occasione per celebrare l’amore per uno degli alimenti più iconici e amati al mondo. È un’opportunità per abbracciare la diversità culinaria e gustare la gioia e la convivialità che la pasta porta nella vita delle persone. La giornata offre l’opportunità di  sperimentare tutto il sapore e l’unicità di questo straordinario piatto, partecipando agli eventi organizzati in tutto il mondo.