Home Attualità Regionali, Berlusconi chiude il Tour a sostegno di Jole Santelli, candidata Presidente...

Regionali, Berlusconi chiude il Tour a sostegno di Jole Santelli, candidata Presidente del centro destra

45

Lamezia T. Silvio Berlusconi,  chiude il suo tour  a sostegno di Jole Santelli (FI)  candidata  Presidente del centro destra per le elezioni regionali della Calabria.  Nella sala del T. Hotel ripete la battuta su Santelli pronunciata a Tropea: “La conosco da 26 anni e non me l’ha mai data”.   Fa riferimento alle critiche mosse per la frase pronunciata , dichiarando a margine  di “non essere sessista”, le donne con me sono sempre state molto considerate sia in politica che nelle mie aziende”. Ed elenca le donne di Forza Italia che ricoprono  alti ruoli istituzionali.  Conosco Jole da 26 anni – ha  aggiunto – è stata sottosegretaria alla giustizia nei miei governi, ha la capacità di saper scegliere  per ogni incarico le persone più attrezzate per sostenerlo. Elogia il profilo ed i legami  di cui può avvalersi la candidata del centro destra  all’interno dei vari Ministeri, grazie all’esperienza vissuta in parlamento. A fianco dell’ex Premier siede la candidata  Presidente che con voce ridotta a causa di una forte tracheite è costretta a ridurre i tempi del suo intervento che inizia con la frase  “ la forza di un sogno, cambiare la Calabria” per poi toccare i punti salienti del programma ( sanità…), ripreso e sviluppato successivamente da Silvio Berlusconi il quale sofferma la sua attenzione sull’economia della Calabria e sulla sua rinascita.

“ Ho visto i dati dell’economia della Calabria e purtroppo è l’unica Regione del mezzogiorno ad avere un segno meno davanti al suo prodotto interno lordo, meno 0, 3 per cento”. Questo ha continuato l’ex Premier Silvio Berlusconi- produce la mancanza di posti di lavoro”.  Facendo la differenza tra i posti di lavoro che si sono creati nel 2018 e quelli che sono stati chiusi c’è una differenza in positivo soltanto di 612 posti in più. Se la Calabria- ha  continuto– avesse tenuto lo stesso passo dell’Italia, avrebbe dovuto creare 10.200 posti in più. Questo problema della mancanza di lavoro produce il fenomeno dello spopolamento.  Produce il fenomeno per cui 4 su 1000 giovani sono costretti a recarsi all’estero per trovare un lavoro”.   Il premier si pone la domanda come si fa per risolvere il problema.  Ed è a questo punto che introduce  la proposta di attuare la fiscalità agevolata”.  La parola d’ordine è, comunque,  mezzogiorno , sviluppo. Nella sala gremita del T. Hotel l’ex Premier conclude il tour elettorale in favore della candidata Presidente alle elezioni regionali per la coalizione del centro destra.

Per gli assessorati- ha ribadito –  pensiamo a una task force formata da esperti dei singoli settori sia calabresi che provenienti da tutta Italia ed Europa, possiamo immaginare una rinascita della Calabria». Cambiare l’immagine della Calabria nel mondo. Oggi se ne parla soprattutto per la ‘ndrangheta che bisogna e si può annientare. Sono stato al governo fino al 2011 e abbiamo portato avanti una lotta contro le mafie con risultati straordinari. Torneremo al governo e rifaremo la stessa cosa». ( La redazione)