Home Attualità Sabato 1 ottobre 2022. Il santo del giorno: santa Teresa di Lisieux....

Sabato 1 ottobre 2022. Il santo del giorno: santa Teresa di Lisieux. Avvenne oggi: 1959 – Muore Enrico De Nicola, il primo presidente della Repubblica italiana; 1963, entra in vigore la legge istitutiva della scuola media statale gratuita e con obbligo di frequenza.

17
E’  il 274º giorno del calendario gregoriano. Mancano 91 giorni alla fine dell’anno. Oggi si venera: santa Teresa di Lisieux. Vergine e dottore della Chiesa. Nome di battesimo: Marie-Françoise Thérèse Martin. Nascita: 3 gennaio 1873, Alençon. Morte: 30 settembre 1897, Lisieux. Patrona di:Pescate. Protettrice:degli aviatorifioraimalati di aidsmalati di tubercolosimissionaridegli orfani. Sito ufficiale:www.therese-de-lisieux.catholique.fr
MARTIROLOGIO ROMANO. Memoria di santa Teresa di Gesù Bambino, vergine e dottore della Chiesa: entrata ancora adolescente nel Carmelo di Lisieux in Francia, divenne per purezza e semplicità di vita maestra di santità in Cristo, insegnando la via dell’infanzia spirituale per giungere alla perfezione cristiana e ponendo ogni mistica sollecitudine al servizio della salvezza delle anime e della crescita della Chiesa. Concluse la sua vita il 30 settembre, all’età di venticinque anni.
Etimologia: Teresa, nome di origine greca. Deriva da Therao, latinizzato in Terèsia e significa “cacciatrice”.

Avvenne oggi

  • 1880 – Thomas Edison apre la prima fabbrica di lampadine.
  • 1891 – In California viene inaugurata l’Università di Stanford.
  • 1898 – Lo Zar Nicola II espelle gli Ebrei dalle principali città russe.
  • 1906 – Nasce a Torino la CGIL, la Confederazione generale del lavoro con lo scopo di raccogliere ed organizzare tutte le forze operaie. All’atto della fondazione, partecipano 700 delegati in rappresentanza di oltre ottanta Camere del lavoro e di circa 200.000 aderenti.
  • 1943 – Le forze armate alleate entrano a Napoli il giorno dopo la cacciata dei tedeschi avvenuta con la rivolta popolare delle “Quattro giornate di Napoli“.
  • 1946 – A Norimberga la Corte Internazionale di Giustizia emette la sentenza a carico di 19 nazisti imputati di crimini di guerra: 11 condanne a morte e 8  condanne al carcere.
  • 1949 – Il capo del partito comunista cinese Mao Tse-tung proclama la nascita della Repubblica Popolare Cinese.
  • 1950 – Iniziano le trasmissione del Terzo Canale radiofonico della Rai, a carattere prevalentemente culturale.
  • 1959 – Muore Enrico De Nicola, il primo presidente della Repubblica italiana. Tra i maggiori avvocati penalisti, è deputato al Parlamento a partire dal 1909 per poi ritirarsi dalla vita politica durante gli anni del fascismo. Eletto all’Assemblea Costituente, viene nominato Capo provvisorio dello Stato.
  • 1963. Entra in vigore la legge istitutiva della scuola media statale gratuita e con obbligo di frequenza. Sino al 1977 (quando verrà soppresso dal piano di studio) l’insegnamento del latino sarà facoltativo per gli studenti di terza media orientati ad iscriversi al ginnasio.
  • 1964 – Il Giappone inaugura la linea ferroviaria ad alta velocità (210 km orari) che consente di ridurre di un terzo i tempi di percorrenza tra Tokyo e Osaka.
  • 1978 – I carabinieri al comando del generale Carlo Alberto Dalla Chiesa scoprono un covo di terroristi in via Monte Nevoso a Milano e trovano documenti sul rapimento e l’uccisione di Aldo Moro.
  • 1982 – Nei negozi arrivano i CD: È l’album “52nd Street” di Billy Joel il primo CD della storia ad arrivare nei negozi di musica. “CD“ è l’acronimo di compact disc, il nuovo formato di supporto musicale sviluppato nell’ambito di un progetto comune tra Philips e Sony.
  • 1989 – In Danimarca approvata la prima legge al mondo sull’unione civile tra persone dello stesso sesso.
  • 2000 – Si chiude a Sydney la 27° edizione delle Olimpiadi moderne. E nell’ultima giornata la canoista italiana Josefa Idem vince la medaglia d’oro nella gara del K1 500 metri.
  • 2005 – Diventa obbligatorio anche per i maggiorenni il patentino per la guida dei ciclomotori se non si ha altra patente per veicoli a motore.
  • 2013 – Al largo di Lampedusa un barcone con più di 400 migranti prende fuoco. Numerosi i morti.