Home Attualità 10 settembre 2023 “Giornata Mondiale per la Prevenzione del Suicidio”. L’urgenza della...

10 settembre 2023 “Giornata Mondiale per la Prevenzione del Suicidio”. L’urgenza della prevenzione

67

Dati Allarmanti sulla Prevenzione del Suicidio nel Mondo e in Italia” . Oggi, 10 settembre 2023, segna la Giornata Mondiale per la Prevenzione del Suicidio, un momento cruciale per mettere in luce i dati preoccupanti che circondano questo fenomeno globale.

La Dimensione del Problema

In tutto il mondo, il suicidio reclama ogni anno la vita di un milione di individui, secondo le statistiche correnti. In Italia, il numero di persone che si suicidano è in costante aumento, con oltre 3.700 richieste d’aiuto rivolte a Telefono Amico Italia in soli 6 mesi, più di 20 al giorno. Questo rappresenta un aumento del 37% rispetto all’anno precedente, con il 29% delle chiamate provenienti da persone di età inferiore ai 26 anni. Purtroppo, i dati del 2023 indicano che la situazione sta peggiorando.

L’Urgenza della Prevenzione

Ogni minuto che passa, più di due persone mettono fine alla propria vita, talvolta addirittura ogni 40 secondi. Questo costituisce una perdita inaccettabile di vite umane. La Giornata Mondiale per la Prevenzione del Suicidio, istituita il 10 settembre, mira a promuovere la consapevolezza nella comunità scientifica e tra la popolazione generale in merito alla salute mentale e alla prevenzione del suicidio.

In occasione di questa giornata, Telefono Amico Italia organizza l’evento “Non parlarne è 1 suicidio” in 20 piazze italiane, un’iniziativa per sensibilizzare sull’importanza della prevenzione e dell’auto-cura.

I dati nazionali rivelano un quadro  preoccupante: il fenomeno coinvolge principalmente giovani tra i 19 e i 35 anni e adulti tra i 46 e i 55 anni. Inoltre, si è verificato un aumento significativo dei casi tra i giovani sotto i 19 anni. Il suicidio è attualmente classificato tra le prime 20 cause di morte a livello globale in tutte le fasce d’età.

Tuttavia, l’approccio sensazionalistico dei media e i comunicati stampa allarmistici contribuiscono a perpetuare lo stigma, l’isolamento sociale e il dolore per coloro che hanno perso una persona cara per suicidio.

Una Comunità Unita per la Prevenzione

La Giornata per la Prevenzione del Suicidio serve a diffondere contenuti costruttivi e a creare una comunità dedicata a promuovere la prevenzione e condividere storie di speranza. È un’opportunità per ascoltare le esperienze delle persone che hanno superato il suicidio e di coloro che portano il peso del ricordo, dei sensi di colpa e della lotta per andare avanti. La pandemia ha reso più accettabile esprimere le proprie vulnerabilità e cercare aiuto.

Canali Diversificati di Supporto

I dati indicano che i giovani e gli adulti di mezza età sono più propensi a cercare aiuto tramite WhatsApp e e-mail, mentre le persone oltre i 60 anni tendono a non richiedere assistenza, anche se sono esposte a un rischio significativo di suicidio. È cruciale diversificare i canali di supporto in base all’età.

Una Necessaria Consapevolezza e Prevenzione

In particolare, gli uomini tra i 45 e i 65 anni sono a rischio maggiore, e interventi come il supporto economico possono essere efficaci. La sensibilizzazione e la prevenzione sono essenziali in un contesto di crisi economica.

La ricerca continua sui suicidi è fondamentale per orientare le politiche pubbliche, ma è altrettanto importante adottare una comunicazione responsabile, rispettando le raccomandazioni internazionali per evitare la normalizzazione del suicidio e l’identificazione con storie di autolesionismo.

La Giornata Mondiale per la Prevenzione del Suicidio ci ricorda che possiamo fare la differenza e lavorare insieme per la prevenzione, la sensibilizzazione e il supporto delle persone colpite da questo grave problema.